CAI - Cascate di Massacorbi

Allegati

mercoledì 14 febbraio 2018

Categoria:CAI

Sei interessato a questa iniziativa? Cosa aspetti
Richiedi informazioni

Lasciate le macchine in una ampia area di sosta confinante con un parco (che sarà il nostro punto di arrivo) partendo da 580 mt di altitudine, percorreremo in discesa un breve tratto di strada asfaltata per poi imboccare sulla destra il sentiero 14a che insieme al 14 seguiremo per tutta l’escursione. Quasi subito incroceremo il sentiero Cai 10 che lasceremo sulla destra e, proseguendo su leggeri saliscendi per circa 4 Km, con a sinistra ampie vedute sulla vallata, raggiungeremo il Fosso del Romito e le cascate di Massacorbi (solo a titolo informativo, qui, sotto il sentiero c’è una piccola palestra d’arrampicata descritta nel modo seguente dal “Gruppo Alpinistico Alvaro Bartoletti del CAI di Prato”)

Si tratta di una parete situata a 600 metri di quota sul versante sud del Monte Javello. Grazie all'esposizione rivolta a Est, è possibile arrampicare all'ombra nei pomeriggi d'estate ed anche nelle assolate mattine invernali. La parete è spesso battuta dal vento. Sono presenti 6 itinerari con una lunghezza attorno ai 30 metri attrezzati con golfari resinati e catene di sosta. Il sentiero di discesa per arrivare alla base si trova a sinistra della terrazza panoramica. Prestare attenzione nella discesa del sentiero. Difficoltà: dal 4c al 6b Ancoraggi: golfari resinati Lunghezza: circa 30 metri

Materiale: Necessari 14 rinvii, corda da 70 metri e casco”

Superate le cascate il sentiero comincia decisamente a salire nel bosco e nell’ultimo tratto, percorso sul sentiero 10 raggiungeremo la quota più alta (Tabernacolo del faggio della Madonna 960 mt) dove ci fermeremo per il pranzo. Da qui inizia il percorso in discesa, a volte ripida, che in circa 2 Km. ci riporta al punto di partenza.

POICHE’ LUNGO IL PERCORSO E’ POSSIBILE TROVARE DEI PICCOLI TRATTI CON MOLTA ACQUA SI RACCOMANDA DI VENIRE ADEGUATAMENTE EQUIPAGGIATI, SCARPONI ALTI E BASTONCINI


Richiedi informazioni